Home > Luk

Luk

Nonostante l’abbia visitata più volte troppo poco tempo ho dedicato allo studio della storia e delle tradizioni della città di Luk, città e contea che sicuramente avrebbero meritato più spazio tra queste mie carte, posseggo invece soltanto queste poche pagine estratte dal diario di un novizio sacerdote, diario in cui si narra di un altro sacrdote che come lo scrivente si era trovato anni prima nella difficile e al tempo stesso esaltante condizione di novizio sacerdote presso il tempio di Luk.
Ho ritenuto comunque queste poche pagine molto interessanti e per questo ho ritenuto opportuno inserirle in questa mia raccolta.

Il lieve fumo delle candele quasi faceva lacrimare gli occhi del nuovo Sacerdote.
Da poco era arrivato al castello, chiamato dai signori Guinigi, i feudatari delle grandi terre di Luk.
Dalla vetrata della sua stanza, l’oscurità della notte prendeva il sopravvento sul giorno oramai passato, i suoi occhi potevano quasi distinguere in lontananza le vecchie mura di cinta che si stagliavano possenti davanti ai suoi occhi.
Il vento freddo dell’inverno, trasportava debolmente le foglie secche, come grandi eserciti di non-morti.
Sulla sommità delle mura vedeva deboli fiamme, portate dai balestrieri che erano di ronda quella sera.
Il paese sembrava tranquillo, ma in mezzo a quelle stradine contorte e sudice qualcuno si dava sicuramente da fare per guadagnarsi la giornata, se guadagnarsi poteva essere la parola giusta.
Il sacerdote non era mai stato in un grande castello, come quello di Luk, e la curiosità di conoscerne la storia e le origini cresceva in lui.
Uscì dalla porta della sua stanza, e si diresse nella grande biblioteca posta vicino al solarium, ad i piani inferiori.
Aprì la porta, e centinaia di libri si stagliarono alti ad i lati della stanza, coprendo per intero le pareti in pietra.
Giovani apprendisti, copiavano svariati libri, alcuni erano tomi enormi, che quasi occupavano per intero il piccolo tavolo che avevano a disposizione, altri erano piccoli mangiati dal tempo, altri ancora erano massicci colmi di pagine.
Il sacerdote si rivolse ad uno di questi ragazzi per sapere dove avrebbe trovato il libro che gli interessava.
Il ragazzo non disse niente, posò la penna si alzò dalla seggiola e si diresse verso uno scaffale, prelevò un libro che porse nelle mani del sacerdote.
Sulla rilegatura in pelle erano incise le seguenti parole, “ La nascita di Luk, le sue vittorie e le sue sconfitte”.
Il sacerdote aprì il libro comincio a leggere….

Il paese di luk nacque in una zona paludosa tra il Lago Bientinam e il fiume Sercio, infatti Luk significa luogo paludoso.
La sua nascita avviene nel 740 A.I. quando il Lord Lymond Marvel primo del suo nome, e Lady Ravella nobili minori di Florentia, notarono, in un viaggio nelle terre a nord di Tusk, che la costruzione di una castello e di una città sarebbe stata la loro ascesa per un titolo nobiliare di tutto rispetto.
La famiglia Lymond aveva come stemma uno scudo a quarti bianco e viola con al centro di ogni quarto una mano aperta color oro.
Lo scudo è avvolto nella parte sinistra da una pianta di quercia e nella  parte destra da una pianta di alloro, con in cima una corona d’oro addobbata di meravigliosi gioielli.
Così decisero che la nascita di questa nuova città sarebbe avvenuta, e personalmente ingaggiarono mastri fabbri,mastri falegnami e tutti i lavoratori per dare il via alle costruzioni.
Ci fù un grande spostamento di persone, che da Florentia andarono a sistemarsi a Luk per seguire i lavori e per erigere le loro nuove case e le loro attività.
Pian Piano Luk prendeva una nuova luce.
Il castello ancora in costruzione cominciava ad assumere la sua forma imponente, ed i commerci nella città gia fiorivano di buone speranze.
Ma intorno al 600 A.I. gravi incursioni dei Drow ritardarono i lavori cercando di spezzare il commercio di Luk.
Visto che i Drow per i loro oscuri affari sfruttavano il fiume Sercio come metodo di spostamento nelle terre di Tusk, la  grande espansione di questa nuova città poteva creare seri problemi ai loro traffici.
Tanti e continui furono i problemi con questa razza ignobile, che nonostante le buone difese di Luk non cessava di razziare e uccidere contadini, nobili, bambini e molti altri.
La disfatta di Luk era molto vicina.
Lord Lymond ormai nel cuore della vecchiaia trovò una soluzione, bloccare completamente il passaggio delle imbarcazioni sul fiume, in modo da far cessare ai Drow il loro passaggio.
Così fece costruire due ponti, distaccati uno dall’altro di molte leghe, questi ponti avevano la particolarità di far immergere nelle acque due imponenti grate di ferro in modo da bloccare il passaggio.
Al centro avevano una torre di vedetta che poteva comunicare con la città tramite un grande fuoco che veniva acceso dalle guardie in caso di pericolo.
Le continue minacce si affievolirono poiché tanto scarse erano le possibilità di vittoria.
Ma Lord Lymon Marvel non ebbe il piacere di assaporare il trionfo, la morte lo raggiunse prima.
Intorno al 500 A.I la costruzione di Luk fu completa.
La fortezza all’interno della città, era protetta da delle mura alte una trentina di metri, che gli si avvolgevano intorno dandole una forma ovale leggermente smussata nella parte più stretta
Invece la città era protetta da delle cinta murarie alte circa una quarantina di metri a forma pentagonale.
Questa forma era stata studiata  per controllare strategicamente l’ampio territorio esterno.
Le mura presentavano su ogni lato un portale, ma solo tre porte erano di libero accesso ai cittadini, le atre erano usate esclusivamente dall’esercito.
Data la sua posizione geografica Luk, ha da sempre avuto grande importanza come nodo stradale, essendo attraversata dalla via Caxia e dalla via Frankgeniam  collegata a Tarman tramite una diramazione della Via Clodia attraverso la Garf-Agnane.
I commerci erano vasti e raggiungevano in buona parte l’est, all’esterno delle terre di Tusk, ma il materiale che riscuoteva i suoi maggiori frutti erano le pregiate sete.
Questa stoffa dai colori fantastici era venduta da Kinzica a Florentia per poi raggiungere Senae e infine il sud di Tusk.
Nel 250 A.I. voci strane si udivano nei viottoli, nelle strade e nei mercati e perfino all’orecchio di Lymond Cassel  quarto del suo nome.
Voci che raccontavano la scesa dei  L’ngobords e Pitti nelle terre di Tusk, voci che urlavano la disperazione delle città dopo il loro passaggio,  voci dell’imminente scontro.
Nel 249 A.I. cominciarono le prime battaglie, nonostante le continue richieste di uomini, Luk non ricevette un solo guerriero dalle altri grandi città.
La forza nemica era troppo numerosa e forte per essere soprafatta, ma ciò che preoccupava di più era la sua organizzazione, comandata da maghi al servizio dei poteri oscuri.
Così nel 248 A.I. inevitabilmente Luk fu conquistata.
Era necessario che i L’ongbords la prendessero, poiché essa era essenziale per il controllo delle varie rotte stradali, e soprattutto era strategicamente posizionata per permettere la conquista delle altre città nelle terre di Tusk.
Sullo scranno dei Lymond sedettero i tre maghi che controllarono le loro truppe le organizzarono e studiarono nuove strategie di conquista.
Da lì L’ongbord e Pitti scesero dilagando a Pistoria, Florentia e Senae, a poco a poco l’intera Tusk era nelle loro mani.
Per lunghi e interminabili anni Luk, come le altre contee delle terre di Tusk, rimase sotto la dominazione dei barbari, sventure e terrore regnavano sui suoi abitanti.
I l’ngobords imposero le loro usanze e leggi e per anni Luk visse sotto costumi che non erano i suoi.
Ma dopo 500 lunghi anni la situazione cambiò, dal profondo nord l’aquila distese le sue ali e L’impero immenso e potente abbracciò tutte le terre di Luk.
Fu così che Luk e tutte le terre di Tusk divennero province dell’impero.

Come consuetudine l’imperatore scelse fra le nobili famiglie del luogo quella che l’avrebbe rappresentato e governato a suo nome.
I Salgemmi furono i prescelti e per 200 lunghi anni governarono con pugno di ferro la città di Luk.
Tutto andò avanti fino alla nuova grande calata dei barbari che con la loro forza distruttrice cacciarono le truppe dell’impero dal Somneland e fecero si che si creassero le terre selvagge. Da quel momento l’impero fu tagliato dalle terre del Tusk da quella striscia impenetrabile di terra e la sua influenza divenne marginale in queste terre.
Fu quello il momento che gli abitanti di Luk sfruttarono per spodestare chi gli aveva governati con tanta perfidia, una rivoluzione capeggiata dalla nobile famiglia dei Guinigi spodestò la Signoria dei Salgemmi confinandoli nelle terra senza legge e da allora fino ai giorni nostri i Guinigi governano con saggezza e magnanimità la libera signoria dell’Impero di Luk.
Da allora la signoria di Luk ha conosciuto un grande sviluppo economico e sociale divenendo la grande potenza che è tutt’ora, saltuarie guerre, per il controllo delle vie di comunicazione, con Florentia e Kinzica si sono alternate nel corso degli anni,portando ad all’attuale instabile tregue che regna fra queste signorie.
Al momento Luk sta combattendo la sua personale battaglia contro tribù di Orchi e Goblin che sono stanziate nelle selvagge montagne Garf-agnane.
Continue razzie di questa immonda progenie turbano la tranquilla vita di questa signoria.
Confidiamo nella saggezza del Conte Leandro Guinigi, attuale signore di Luk, affinché  porti una pace duratura alla nostra città.
La luna era ormai alta nel cielo della notte, quando il chierico chiuse il libro, né strofinò la copertina in pelle come compiaciuto da quanto aveva appreso.
Ripose il libro nella sua scaffalatura e si diresse a passo lento verso il portone di entrata, nell’aprire la porta sentì alle sue spalle come il cozzare di armi e grida di uomini, scosse il capo come cacciar via brutti pensieri ma i rumori non cessarono.

 

NOBILE CASATA GUINIGI


Ildebrando Guinigi  Primo del suo nome, un uomo di 41 anni, figlio di Ferdinando II Guinigi e di Miranda Printi, di carattere solidale verso i sudditi ma rigorosamente ligio alla tradizione della legge.
Ferdinando II Guinigi Padre di Ildebrando Guinigi, un uomo di 60 anni, vive a palazzo e gestisce le tasse cittadine.
Miranda Printi Madre di Ildebrando Guinigi secondogenita dei nobili Printi, morta all’età di 53 anni, le cause della morte si presume siano state per avvelenamento, dovuta a una congiura contro il figlio.
Gioacchino Guinigi  Primo del suo nome figlio primogenito di Ildebrando Guinigi e di Alyssa Welger, un ragazzo di 19 anni, ha intrapreso da poco lo studio delle armi lunghe.
Klara Guinigi Figlia primogenita di Ildebrando Guinigi e di Alyssa Welger, una ragazza di 16 anni, soprannominata “Lingua di gatto”, la ragazza per dar sfogo alle sue smisurate tendenze libidinose ha intrapreso la via sacerdotale di Ishtar.
 Alyssa Welger Moglie di Ildebrando Guinigi, figlia primogenita della famiglia WelgerUna donna di 36 anni, di bell’aspetto e di carattere affabile.
Laice Maraschi Sacerdote novizio di corte, devoto a Janauskas, chiamato da Ildebrando Guinigi per sostituire il vecchio sacerdote morto da tempo.



NOBILE CASATA PRINTI



Stemma della casata:
Scudo diviso in due, la parte superiore  gialla ,
la parte inferiore blu con all’interno , centralmente, un leone color oro

Andros Printi Lord reggente della casata Printi, figlio primogenito di Artemius Printi e Madlene Florinti, 64 anni dal carattere deciso ma purtroppo ormai vecchio per dirigere i suoi possedimenti.
Miranda Printi Sorella minore Di Andros Printi, secondogenita Di Artemius Printi e Madlene Florinti. Madre di Ildebrando Guinigi secondogenita dei nobili Printi, morta all’età di 53 anni, le cause della morte si presume siano state per avvelenamento, dovuta a una congiura contro il figlio.
 Joseth Printi  Uomo di 35 anni figlio primogenito Di Andros Printi e Giosephine Salgemmi, carattere autoritario e erede della casata Printi gestisce con cura i possedimenti del padre. Sposato con Corine Welger della nobile casata Welger, e padre di Aldo Printi.
Darcan Printi Secondogenito di Andros Printi e Giosephine Salgemmi deceduto da ragazzo all’età di 15 anni in una battuta di caccia col padre, si dice in giro che una freccia scagliata per errore l’abbia trafitto da parte a parte.
Corine Welger Nobildonna di 33 anni astuta e invasiva nella vita di corte, sposata con Joseth Printi, sorella secondogenita di Alyssa Welger della nobile Casata Welger.Madre di Aldo Printi.
Aldo Printi Ragazzo di 9 anni figlio primogenito di Joseth Printi e Corine Welger, dal carattere irrispettoso e viziato.



NOBILE CASATA WELGER 



Stemma della casata:
 Scudo con all’interno una libra
color argento su sfondo bianco

Mors Welger    All’età di 57 anni Lord reggente della nobile casata Welger Primo del suo nome,  al momento sposato con la sua seconda moglie  Rosanna Cancellieri sorella dei lord Cancellieri di Pistoria,  guardiani di confine delle terre tra Luk e P istoria. Padre di due figlie, Alyssa e Corine Welger, avute dalla prima moglie Federica Massonica, secondogenita dei nobili minori Massonica.
E padre di un figlio da parte della sua seconda moglie Oscar Welger.
Federica Massonica  Prima moglie di Mors Welger morta dopo aver dato alla luce Corine Welger la sua secondogenita.
Alyssa Welger Moglie di Ildebrando Guinigi, figlia primogenita della famiglia WelgerUna donna di 36 anni, di bell’aspetto e di carattere affabile.
Corine Welger Nobildonna di 33 anni astuta e invasiva nella vita di corte, sposata con Joseth Printi, sorella secondogenita di Alyssa Welger della nobile Casata Welger.Madre di Aldo Printi.
Rosanna Cancellieri Seconda moglie di Mors Welger, capelli castani e di aspetto molto più che grazioso, nel palazzo tutti la amano per il suo buon cuore, madre di Oscar Welger suo primogenito.
Oscar Welger  Ragazzo di 12 anni erede della casata Welger figlio di Mors Welger e Rosanna Cancellieri, giovane dal carattere deciso e determinato ad apprendere le arti della spada per proteggere in futuro la sua  gente, si aggira a palazzo sempre con il suo istruttore d’armi Robert Valenti.
Robert Valenti  Uomo di 33 anni maestro di spada Oscar Welger e coordinatore delle guardie a palazzo, aspetto sgradevole con barba sempre incolta macchiata dal bianco della sua età, dal carattere duro e di malumore ma ciò non toglie le sue grandi capacità combattive.

 
E-Mail:  
Password:  
Non ho la chiave!  REGISTRAMI!
Non mi ricordo la password!
NEWS
Seconda Riunione Pre-Live
Allora ragazzi ci siamo! Domenica 19 Ottobre daremo un bel colpo di coda alle iscrizioni e alla creazione delle vostre schede PG. Come sempre ci troveremo a Travalle dalle ore 22.00 in poi. Si ricorda che in tale data oltre a stilare le schede di nuovi PG e aggiornare quelle dei PG già in vita si potrà saldare la quota d'iscrizione che ricordiamo essere il metodo unico che effettivamente va a bloccare e decretare il vostro accesso al live e al PG che avete precedentemente scelto di fare in fase di creazione scheda. Infatti alla terza riunione verrà data la precedenza al primo che arriva e via via in ordine finché le quote di partecipazione al live non saranno effettivamente saldate e sature.
15/10/2014 - 18.54
Prima Riunione Pre-Live
Eccoci! Come di consueto si comincia con le solite riunioni pre-live. Stavolta abbiamo deciso di anticipare un pò i tempi perché abbiamo voglia di architettare un live davvero memorabile! Il ritrovo è fissato per Domenica 12 Ottobre come sempre a Travalle, come sempre dalle 22.00 in poi. Mi raccomando...accorrete! La gara per accalappiarsi la classe che si desidera è aperta!
08/10/2014 - 12.20
Ritrovo felice tra morti
Ebbene si! Stavolta, come già sapete, siete tutti morti! In un live dove tutti i giocatori muoiono non rimane altro che trovarsi a Travalle, come se ci fosse una regolare riunione post live, per bere e festeggiare questi eroi che ormai ci hanno salutato e le loro coraggiose gesta, ma anche per brindare all'entrata di un nuovo membro nell'organico masters!
08/05/2014 - 22.40
Terza e ultima riunione pre-live
Forza ragazzi! Ci siamo quasi! Chi ancora manca si ricordi che c'è ancora a disposizione l'ultima riunione pre-live che a differenza del solito sarà di lunedì e non di domenica come al solito per cui a PASQUETTA dalle 22.00 in poi come sempre a TRAVALLE attenderemo tutti voi per mangiare un pò d'ovo tutti insieme!!!
17/04/2014 - 23.34
Seconda Riunione Pre-LIve
Eccoci! Siamo al momento decisivo. Domenica si terrà la seconda riunione pre-live che sarà determinante per capire se questo evento prenderà davvero vita oppure se dovremmo metterlo in tasca e tirarlo fuori poi in autunno. Si chiede la partecipazione massima di tutti i giocatori e con loro le proprie certezze. Quindi vi attendiamo numerosi Domenica 13 Aprile dalle 22.00 in poi al Pub di Travalle.
10/04/2014 - 20.08
Prima Riunione Pre-Live
Domenica 6 Aprile si terrà la prima riunione pre-live come sempre dalle 22.00 in poi presso il Pub di Travalle. Siete pregati di accorrere numerosi a confermare la propria presenza così che i master possano creare per voi meravigliose avventure.
06/04/2014 - 11.54
Risparmia al Live!
Per questo evento, e solo per questo, ai primi 10 giocatori che ci presenteranno un amico che non ha mai partecipato a un live GLN sarà effettuato uno sconto sulla partecipazione. La sua quota d'iscrizione, come quella del nuovo giocatore, sarà di 100 euro invece dei classici 130. Per info scrivete nell'apposito post, chiedete ai master o scrivete alla solita mail: info@gruppolucenera.net
26/03/2014 - 18.06
12345...
GruppoLuceNera GLN è un'associazione senza scopo di lucro con l'obbiettivo di promuovere il gioco di ruolo dal vivo ed il fantasy.
Per Informazioni: info@gruppolucenera.net
Copyright © 2009 - 2014 GLN e GruppoLuceNera. Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione.
Seguici tramite

Twitter ed RSS
POWERED BY